Hugo Pratt e Corto Maltese: 50 anni di viaggi nel mito – dal 4 novembre 2016 al 19 marzo 2017 – Museo della Storia di Bologna, Palazzo Pepoli, via Castiglione 8, Bologna – Orari: 10.00-19.00 (sabato 10.00-20.00; lunedì chiuso) – Ingresso: € 11,00 (ridotto 9,00)

Appena inaugurata a Bologna la mostra di oltre 400 opere del grande Hugo Pratt, con disegni, acquerelli, chine, curiosità e pubblicazioni varie.
Tra le altre, sono esposte anche le 164 tavole originali di Una ballata del mare salato, la storia con la prima apparizione di Corto Maltese, l’eroe che proprio in questo periodo compie 50 anni.

«La mostra, organizzata da CMS.Cultura e Genus Bononiae, con la curatela di Patrizia Zanotti e la collaborazione di Cong – Hugo Pratt Art Properties» spiega la presentazione, «intende celebrare Hugo Pratt e i 50 anni del suo alter ego Corto Maltese: vero e proprio mito letterario del Novecento, un antieroe, un moderno Ulisse in grado di farci viaggiare nei luoghi più affascinanti e di farci riscoprire alcuni dei principali episodi e protagonisti della storia del Novecento. Quel Corto, nato a La Valletta, Malta, nel 1887, da un marinaio inglese e da una zingara andalusa, alto un metro e ottantatré, con occhi color del miele e un’anella all’orecchio sinistro, marinaio romantico e un gentiluomo di fortuna che ha fatto sognare generazioni di lettori».

Il catalogo, in vendita presso il bookshop dello stesso Museo, è curato da Rizzoli Lizard.