Sbam-Zagor615-Zenith665L’ultima copertina firmata da Gallieno Ferri mette Zagor faccia a faccia con un non ben identificato mostro venuto dalle profondità siderali.
L’albo nr. 614 della serie dello Spirito con la Scure (corrispondente a Zenith 665, 96 pp in b/n, Bonelli Editore, settembre 2016, € 3,20) è infatti quello della conclusione della vicenda cominciata il mese scorso, firmata da Moreno Burattini e disegnata da Emanuele Barison, con il suo tratto peculiare e decisamente alternativo alla tradizione zagoriana: l’eroe in casacca rossa, Cico e Tonka hanno a che fare con una serie di assassinii tanto misteriosi quanto orrendamente drammatici, e, per venirne a capo, dovranno affrontare un vecchio nemico che si è messo in combutta con un gruppo assai variopinto di esseri spaziali (!). Non solo il mostro “acuminato” che vedete in cover, ma anche altri clienti inquietanti (c’è pure… Swamp Thing?!).
Darkwood continua dunque ad un essere un vero e proprio crocevia del fantastico, solo casualmente di epoca western, ma da sempre teatro di vicende di ogni genere.

L’attenzione di tutti gli zagoriani è tuttavia già rivolta all’annunciatissimo prossimo numero, in edicola dal 1° ottobre: un albo eccezionalmente a colori, l’esordio del nuovo copertinista Alessandro Piccinelli, una storia-omaggio a Tiziano Sclavi, di cui verranno recuperati gli eroi zagoriani da lui creati nell’era pre-Dylan. Cin cin.

(Domenico Marinelli)

Post correlati