Seguendo lo schema ormai più che collaudato di Kirkman, quando per i sopravvissuti di Rick Grimes tutto sembra ormai sistemato e tranquillo, ecco irrompere sulla scena un nuovo sconquasso.
Stiamo ovviamente parlando di The Walking Dead, la cui serie da edicola giunge – con l’uscita di venerdì 12 agosto 2016 – al 42.mo albo (Un futuro incerto, saldaPress, € 2,50).

TWD_edicola_042La Guerra Totale contro le armate del truce Negan è ormai solo un triste ricordo, tenuto vivo unicamente dalla presenza dello stesso Negan nella prigione di Alexandria, la città-modello creata da Rick come inizio della nuova civiltà post-apocalisse zombie. Un’organizzazione perfetta, che prevede agricoltura, produzioni artigianali e perfino commerci con le altre comunità, Hilltop in testa, dove ora “governa” Maggie Green che ha preso sotto la sua ala protettiva Carl, il figlio di Rick, desideroso di costruirsi un vita sua, indipendente dal padre.

Tutto bene, dunque. Se non fosse per quei nuovi arrivi in città, guardati con sospetto ad Alexandria. E più ancora per i rancori covati da Gregory verso la stessa Maggie.
Ma soprattutto per il mistero dei sussurratori, gruppi di nuovi (presunti) zombie che – a differenza delle migliaia di loro simili – parlano tra loro e si dimostrano anche ben più attivi e vivaci del “normale”…  Proprio questo albo comincia a dipanarne il mistero, attraverso le parole della giovane Lydia, una dei sussurratori, catturata e tenuta prigioniera ad Hilltop: la ragazza stringe amicizia con Carl, proprio mentre lui si dimostra sempre più irrequieto e imprevedibile…

Se ci fosse ancora bisogno di precisarlo, i testi sono di Robert Kirkman e i disegni di Charlie Adlard, coadiuvato dalle chine di Stefano Gaudiano e dai grigi di Cliff Rathburn.

(Domenico Marinelli)

Post correlati