Howard Post, Dropouts, allegri naufraghi, BUR 1976

Nel meccanismo tradizionale delle coppie comiche, i membri del duo sono sempre molto diversi tra loro, perché da questo contrasto nascono molti spunti umoristici.
Alf e Sandy non fanno eccezione: il primo è alto, allampanato, timido e sognatore; il secondo è piccolo, grassoccio, pragmatico e fin troppo sicuro di sè.
sbam_DropoutsEntrambi sono naufragati su un’isola deserta in mezzo all’oceano, e qui vivono un altro contrasto: quello tra la loro vita precedente, presumibilmente in una qualche grande città americana, e quella attuale, a torso nudo, tra mare e spiaggia.
Entrambi i contrasti sono perfettamente risolti: Alf e Sandy sono infatti amici per la pelle e sulla misteriosa isola – a dispetto del titolo (dropouts significa non integrati) – si sono ambientati a meraviglia, al punto che quando avranno la possibilità di rientrare in patria, scovati da una nave di passaggio, si nasconderanno preferendo la loro nuova vita!

Howard Post sfrutta questa situazione per creare una lunghissima serie di strip unoristiche saporitissime, con riferimenti alla società “vera” – politica compresa – degli anni Settanta (esattamente del 1968-1981), attraverso i dialoghi dei due personaggi.
In seguito, per animare di più la strip, Post “sposterà” su un’altra isola i suoi naufraghi, che potranno ora confrontarsi con un’intera tribù di indigeni, molti dei quali ben tipizzati: è il caso del Capo, alla lunga vero co-protagonista della strip, che ricopre il ruolo di governante, tutore dell’ordine (ha anche una prigione), giudice, ma soprattutto di… ristoratore, nell’unico bar dell’isola.
sbam-Dropouts-retroLa seconda autorità della tribù è lo stregone, Doc, stimato da tutti, essendo il qualcosa di più simile a un medico che sia portata di mano. Il ruolo dello scemo del villaggio è invece appannaggio di Ciugalug, il classico vecchio ubriacone, mentre il personaggio femminile di maggior spicco è Euphoria, capelli davanti agli occhi, pantaloni a zampa d’elefante (dove li avrà mai trovati?) e fare baldanzoso, che usa per diffondere le sue idee femministe. Non è l’unica donna del posto: di quando in quando transitano tra le vignette fanciulle senza nome, tutte decisamente formose e appariscenti, che non mancano certo di suscitare l’interesse dei nostri naufraghi.

È a questo secondo periodo della strip che si riferisce il volume della nostra biblioteca storica, edito dalla Biblioteca Universale Rizzoli nel 1976.
Alf e Sandy erano comunque già apparsi su linus e su Eureka, oltre che su varie altre raccolte, ribattezzati Gli Emarginati e poi anche Gli Sbulinati.

(Antonio Marangi)

Post correlati