Stiamo esaminando con calma i vari albi, anzi, i vari Nuovissimi albi Marvel, che stanno invadendo le edicole. Se volete (e vorrete) seguirci, ecco le nostre impressioni… (QUI la puntata precedente).

sbam-nuovissimi-avengers-1Torniamo a parlare degli Eroi più potenti della Terra, in un’altra delle loro formazioni. Esattamente, quella di Nuovissimi Avengers, collana che ricomincia da 1, presentando a rotazione diverse testate vendicative; un magazine a tutti gli effetti quindi, che, oltre alla numerazione ed alla formula, cambia anche la periodicità, che passa da mensile a quindicinale. Dopo l’esordio di due settimane fa, ecco quindi in edicola il numero 2 della collana (corrispondente a Vendicatori nr. 51, 80 pp a colori, Panini Comics, € 3,50).

Partiamo dai titolari di testata, i Nuovissimi Avengers, non-gruppo (almeno per ora) sorto dalle ceneri di Secret Wars e che si sta raccogliendo attorno a tre elementi: Iron Man (economicamente non troppo in forze, a quanto pare), Capitan ‘Falcon’ America, impegnato di suo a gestire la pesantissima ed ingombrantissima eredità di Steve Rogers, e la Visione.
Attorno a questi, un nugolo di giovani e volenterosi (ma decisamente inesperti) eroi: Nova, Miss Marvel, l’Uomo Ragno (inteso come lo Spider-Man versione Ultimate) e la Thor.

Nel primo numero della serie avevamo visto Iron Man, Cap e il Ragno unirsi in modo totalmente casuale (come da tradizione) per combattere il chitauri Warbinger, arrivato sul pianeta per uno scopo che solo in questo secondo numero ci sarà chiaro; i nostri escono decisamente malconci dallo scontro, ma non si daranno per vinti (che Vendicatori sarebbero?) e si uniranno agli Avengers mancanti per lo scontro definitivo. L’esito della battaglia non sarà comunque scontato… La storia, tratta da All-New, All-Different Avengers 2, è firmata da Mark Waid e Adam Kubert, colori di Sonia Oback.

sbam-nuovissimi-avengers-2Come partners di testata troviamo i componenti dello Squadrone Supremo, supergruppo composto da eroi provenienti da alcune delle terre alternative distrutte nei sette mesi che hanno preceduto Secret Wars: ora, Hyperion, Nighthawk, Blur, Dr. Spectrum e Power Princess sono sulla nostra Terra, decisi più che mai a raddrizzare qualche torto senza troppa diplomazia… e già dal numero scorso hanno messo in chiaro le loro intenzioni, distruggendo Atlantide (al BVZM verrebbe un coccolone!) e, soprattutto, decapitando (!!!) Namor, le cui azioni avevano provocato la distruzione di molti mondi. Gli abitanti del pianeta ora sono divisi: chi li apprezza per la loro risolutezza, chi li teme… Chi di sicuro non starà a guardare sarà il vecchio (letteralmente, per quanto decisamente aitante) Steve Rogers, incaricato insieme alla sua squadra di trovare gli assassini dello storico alleato (storia di James Robinson, matite di Leonard Kirk e chine di Paul Neary.

Chiude l’albo New Avengers, la squadra fondata dall’ex nuovo mutante Roberto ‘Sunspot’ DaCosta che ha rilevato (ma solo nell’acronimo e nelle tecnologie) l’A.I.M., ora divenuto Avengers Idea Mechanics. Un’organizzazione decisamente “diversa” dai soliti supergruppi, che, proprio per le molte ombre che cela non è andata esente dal suscitare qualche perplessità anche ai “piani alti”: e così, lo S.H.I.E.L.D. ha inviato a dare un’occhiata il fido Dum Dum Dugan e Occhio di Falco. Quello che vedranno, almeno per il momento, li lascerà soddisfatti… Storie tratte da New Avengers 2-3, scritte da Al Ewing e disegnate di Gerardo Sandoval, con colori di Dono Sanchez Almara.

Fare un bilancio di questa collana dopo soli due numeri è ovviamente impossibile: ci limitiamo solamente a segnalare la buona qualità delle due testate principali, entrambe realizzate da ottimi team d’autori ed entrambe leggibilissime a sé, senza troppe conoscenze della storia pregressa.
L’unica cosa che ci lascia perplessi è la formula della collana: l’antologico è infatti da sempre arma a doppio taglio a causa della composizione dei sommari che non accontenta mai veramente nessuno (chi vorrebbe leggersi tutto – e di tutto, in qualche caso –, chi invece vuole solo il meglio della produzione USA, di cui, a nostro avviso, non fa parte New Avengers…). Stiamo a vedere…

(Roberto Orzetti)

Post correlati