Nato nel 1991 a Correggio (RE), Jordan Casarini è sempre stato un appassionato lettore. Così, passando da Rodari a Tex, da Diabolik ad Artemis Fowl, fino a Magico Vento, Ken Parker, Nathan Never… ha capito che tutto ciò che voleva era scrivere storie. Dopo aver scritto i primi classici racconti che rimangono chiusi nel cassetto, si è iscritto alla Scuola Internazionale di Comics a Reggio, «dove il mio mondo è entrato in contatto con tanti altri, scoprendo nuove storie e facendole scoprire».

 

Mattia Doghini di Priverno (LT), classe 1992, non avendo mai studiato arte, si è approcciato alle sue passioni tentando di replicare ciò che vedeva, su cartoni e fumetti. Finché scoprì la Scuola Internazionale di Comics, a Roma: ha cominciato così ad esaminare le varie realtà editoriali e soprattutto quegli artisti «che hanno davvero fatto la storia del Fumetto». Ed è così che «mi innamorai presto del’horror e delle atmosfere cupe, degli inchiostri “importanti”», come quelli di Alberto Breccia, Mignola, Munoz, Jock, Kent Williams, Shawn Alexander, Danijel Zezelj…

I due autori hanno proposto a Sbam! il loro racconto Un caso disperato: potete leggerlo scaricando liberamente da QUI il nr. 26 della nostra rivista digitale.