La primavera in Manfont comincia presto quest’anno con il lancio, in collaborazione con Verticalismi, di una nuova webserie a fumetti: Carlo Lorenzini Hypernovels.

carlo-lorenzini-1-cover12 episodi inediti per un webcomic ambientato nell’universo narrativo di una delle serie Manfont di maggior successo: Agenzia Investigativa Carlo Lorenzini. La pubblicazione è partita il 3 marzo e proseguirà con cadenza settimanale, con anteprima sulla app Verticomics.

Al progetto partecipano oltre 20 autori diversi che realizzeranno 12 storie autoconclusive seguendo la formula classica delle storie di Carlo Lorenzini ed esplorando con la propria sensibilità un mondo in cui i grandi personaggi della Letteratura prendono vita, e in cui Carlo deve tenerli d’occhio grazie alla sua agenzia investigativa.

Carlo Lorenzini Hypernovels si presenta come uno spin-off della serie principale dando spazio e libertà creativa a nuovi e talentuosi autori permettendo a nuovi e vecchi lettori di conoscere e approfondire personaggi, luoghi e le dinamiche che contraddistinguono la saga.
Il debutto sul web è con il primo episodio, Brutte Abitudini, scritto da Manfredi Toraldo e disegnato da Tommaso Lucchetti, una storia in cui il nostro Carlo Lorenzini, al secolo Pinocchio, dovrà fare i conti con la letteratura spagnola e le sue strane manie.

Agenzia Investigativa Carlo Lorenzini
I personaggi della letteratura vivono tra noi, con le loro manie, le loro ossessioni e le loro storie. Quando qualcuno di loro turba la vita della nostra comunità il Tribunale delle Storie invia un guardiano per rimettere tutto a posto e limitare i danni. L’attuale è Carlo Lorenzini, al secolo Pinocchio, che con la sua agenzia investigativa milanese indaga gli strani casi provocati dai comportamenti ossessivi di storie incarnate.

Manfont
Tra le più affermate realtà indipendenti nel panorama del fumetto italiano, Manfont ha in pochissimi anni dato spazio a decine di autori pubblicando un gran numero di graphic novel originali di grande successo e imponendosi nel mercato come uno dei pochissimi editori a stimolare con convinzione la crescita e i talenti del fumetto italiano.

(comunicato dell’Editore)

Post correlati