La “mania” della continuity, tipicamente americana, ma ormai entrata in tutto e per tutto anche nella mentalità dei lettori europei, porta non pochi problemi a chi deve gestire le storie di eroi con mezzo secolo di vicende editoriali alle spalle.
Da qui, ecco la periodica – e sempre più frequente – necessità (?) di mega-eventi traumatici, che riazzerino questo o quell’universo supereroistico.

Simone Rastelli su Lo Spazio Bianco compie una interessante analisi del problema del fardello del passato che pesa sui supereroi.