Sabato 23 gennaio 2016, alle 16.30, in occasione dell’ultimo fine settimana di apertura della mostra Giovanna: una supereroina alla Guerra dei Cent’Anni, WOW Spazio Fumetto – il  Museo del Fumetto di Milano (viale Campania 12) – propone un incontro con gli autori del volume Lions & Saints.

lions-saints-coverÈ il fumetto che racconta la straordinaria vita di quelli che potremmo definire i primi supereroi della storia: i santi.
Santiago, il “figlio del tuono”, Giovanna “la vergine guerriera “, Francesco “il poverello d’Assisi” capace di parlare agli animali e Lucia “la siciliana”, capace di vedere anche senza occhi, si ritrovano insieme per sconfiggere le perfide trame di un genio del Male del nostro passato.

Paola Ramella (disegno e colore) e Guendal (testi) hanno immaginato e realizzato un’avventura  avvincente e al tempo stesso ricca di  ironia che guarda con occhio diverso alla Santità. Già perché «da un grande potere derivano grandi responsabilità».

Lions and Saint  è un giallo, ma non solo, che vede coinvolti quattro dei santi più amati, un artista come Michelangelo, un papa e un genio maledetti. Il tutto raccontato con perizia, buon gusto e ironia.

Paola Ramella (Trieste, 1970) insegna fumetto, illustrazione, anatomia artistica e disegno dal vero presso l’Accademia di Fumetto Trieste. Disegnatrice e illustratrice ha creato il testimonial Tergestea per la fiera del fumetto di Trieste Fumettipergioco e dal 2008 segue la realizzazione e la direzione artistica del Calendario della Società Tolkieniana Italiana. Tra le sue ultime realizzazioni, oltre a Lions and Saint ha firmato, sempre su sceneggiatura di Guendal, la graphic novel Il verde bisbiglio e il viola pensiero per le edizioni Safarà di Pordenone.

Guendal ha esordito nel mondo del fumetto con il volume Lions & Saints. Ha ideato e curato il progetto La Costituzione Italiana in 11 regole per l’insegnamento della Costituzione Italiana nelle scuole. Ha curato le voci giuridiche per la versione italiana de Il dizionario delle ragazze (ed. EL). Nel 2005, con il racconto Senza nome, ha vinto  il Premio Letterario Silmaril.

Post correlati