Aa.Vv., Quebrada vol. 1 – La città delle maschere, 144 pp, saldaPress 2015, € 12,90 (brossurato); € 16,90 (cartonato)

È impossibile parlare di Quebrada senza prima soffermarsi sul successo del progetto Radium. Raramente un’etichetta indipendente così giovane (il suo debutto risale all’edizione 2014 di Lucca Comics con il nome di progetto Atomico, poi cambiato per una serie di problemi legati al copyright) riesce a ottenere i risultati che Radium ha raggiunto con due campagne di crowdfunding da record (in seguito alle quali hanno visto la luce in formato digitale Rim City e il secondo story-arc di Quebrada) e il contributo di artisti italiani del calibro di Matteo Casali, Alessandro Apreda, Daniele Orlandini e Michele Bertilorenzi.

sbam-Quebrada-1Proprio da tale successo è nata la partnership con l’editore saldaPress, grazie alla quale i fumetti di Rim City e Quebrada hanno potuto vedere la luce in forma cartacea in occasione dell’ultima Lucca Comics. Come già saprete se siete affezionati lettori del nostro Sbam-sito, inoltre, Radium ha lanciato anche una terza campagna crowdfunding per ZEROI, miniserie ambientata nel folle universo supereroistico di Tuono Pettinato, Matteo Casali e Cristian “Cinci” Canfailla: un segno evidente di come l’etichetta goda di ottima salute e sia desinata solo a crescere.

Ma torniamo all’uscita oggetto di questa recensione: La città delle maschere raccoglie il primo arco narrativo di Quebrada, da tempo introvabile, in un’edizione completamente rimasterizzata.

Per chi non lo sapesse, si tratta di un hard boiled in salsa guacamole, nato dalla fantasia di Matteo Casali, ispirato dall’incontro ravvicinato con alcuni luchadores (i tipici wrestler mascherati del Messico) durante un viaggio a Tijuana.

Il volume raccoglie una serie di storie brevi, tutte scritte da Casali e illustrate da una squadra di artisti tra cui Giuseppe Camuncoli, Antonio Fuso, Armando Rossi, Matteo Scalera, Grazia Lombaccaro e altri. Ulteriore chicca, un episodio inedito disegnato da Matteo Scalera.

La storia è ambientata in un universo in cui i luchadores non combattono solo sul ring, ma anche nelle strade, per il controllo della città. A tal fine, formano delle vere e proprie famiglie criminali. Il clan di Rey Negro detta legge ormai da anni, ma quando il crudelissimo Ultra Sombra si aggiudica la cintura di campione e dà vita a una propria famiglia, gli equilibri rischiano di rompersi. A rendere la situazione ancora più esplosiva, ci si mettono il misterioso La Cruz, ritornato in città dopo anni per consumare una vendetta, e la sensuale Pasiòn, figlia illegittima di Rey Negro la cui identità è troppo “scomoda” per essere resa pubblica…

Detto della doppia edizione di saldaPress, che accontenta i gusti di tutti presentando il volume in versione sia brossurata che cartonata, non possiamo che consigliare caldamente La città delle maschere, soprattutto a chi non si fosse mai imbattuto prima d’ora nell’universo brutale di Quebrada. Unica avvertenza: se non siete abituati a seguire trame articolate in storie brevi con protagonisti diversi, forse questa scelta narrativa potrebbe all’inizio apparirvi un po’ ostica. Ma non lasciatevi scoraggiare: immergetevi con fiducia nella lettura e… buon divertimento!
In attesa, ovviamente, di gustarvi i nuovi episodi inediti annunciati per quest’anno.

(Federico De Rosa)

Post correlati