sbam-mostra_jannacci_milanoGente d’altri tempi. Enzo Jannacci, nuove canzoni a colori – dal 10 dicembre 2015 al 15 gennaio 2016 – Sala conferenze della Raccolta delle stampe “A. Bertarelli”, 
Castello Sforzesco, Milano – Orari: lun/ven 9.00-17.30; sab/dom 14.00-17.30 – Ingresso libero

claudio Siarrone: Mi-mi-la-la-mi-mi-la-lan

Claudio Sciarrone: Mi-mi-la-la-mi-mi-la-lan

Come annunciato, ecco la mostra con più di 50 tavole illustrate dai principali fumettisti italiani, un’asta benefica, incontri e serate, dedicate a un simbolo della musica italiana.
Dal 10 dicembre (inaugurazione ore 18) al 15 gennaio,  al Castello Sforzesco di Milano rivivono, con un intento solidale, i protagonisti delle canzoni di Enzo Jannacci.

Dopo il grande successo della mostra La mia gente. Enzo Jannacci, canzoni a colori che richiamò nel 2013 al Wow Spazio Fumetto di Milano migliaia di visitatori, le canzoni di Jannacci, infatti,  tornano a rivivere. A colori e in grande formato.
Gente d’altri tempi. Enzo Jannacci, nuove canzoni a colori è il titolo della nuova mostra curata da Davide Barzi e Sandro Paté, organizzata da Scarp de’ tenis e Caritas Ambrosiana insieme con Comune di Milano e con il sostegno di Fondazione Cariplo, Etica Sgr e Wow Spazio Fumetto. Un’iniziativa che  intende onorare, ancora una volta, il grande artista milanese, ricordando come egli sia stato cantore, per mezzo secolo, della Milano e dell’Italia dei margini sociali, delle periferie geografiche ed esistenziali, di biografie sfortunate, stralunate, trascurate. La mostra raccoglie il contributo di più di cinquanta grandi fumettisti, illustratori e artisti italiani, ciascuno impegnato con una delle canzoni del vasto repertorio jannacciano.

Sergio Staino: Un amore da 50 lire

Sergio Staino: Un amore da 50 lire

Più di cinquanta tavole originali e in grande formato faranno rivivere così i personaggi del cantautore milanese, in un pantheon stralunato di antieroi, cantati senza pietismi, con ironia e disincanto, eppure con una simpatia, un’uma- nità e uno spirito di accoglienza che tanto hanno da insegnare alla Milano e all’Italia di oggi.

Asta delle opere: 1 febbraio 2016, ore 18 Porro & C. Casa d’aste
, via Olona 2, Milano

(In apertura: il contributo di Silver: El portava i scarp del tennis)

(estratto dal comunicato stampa)

marco_gervasio_vengo_anch'io_no_tu_no

Marco Gervasio: Vengo anch’io, no tu no

fabiano_ambu_chissà_se_è_vero

Fabiano Ambu: Chissà se è vero

danilo_barozzi_passaggio_a_livello

Danilo Barozzi: Passaggio a livello