Una delle più apprezzate saghe del Pipistrellone degli anni Duemila torna in libreria: è una iniziativa di RW Lion, che pubblica Batman Hush – Edizione Absolute, disponibile dal 14 novembre 2015.

batman_hush_absolute_cover«Ritorna nel prestigioso formato absolute il capolavoro di Jeph Loeb e Jim Lee, la storia che ha ridefinito il Cavaliere Oscuro e i suoi avversari per il nuovo millenio» annuncia il sito ell’Editore.
«Nei primi anni del 2000 i talentuosi Jim Lee e Jeph Loeb diedero nuova linfa alle indagini del più grande detective del mondo, introducendo il letale Hush. Lo story-arc, originariamente pubblicato in Batman #608-619, è una storia di omicidio, mistero e amore, nella quale il Cavaliere Oscuro prova a scoprire l’identità di questo misterioso criminale, che è piombato catastroficamente nella sua vita iniziando a muovere come pedine tutti i peggiori nemici di Batman sulla scacchiera di Gotham City. Sempre sul confine tra bene e male, anche Catwoman si ritrova immischiata nel piano di Hush e coinvolta nella vita di Batman più di quanto abbia mai immaginato. Con Batman al centro del mirino, vecchi rapporti vengono messi in discussione e vengono strette nuove alleanze che portano Hush a concretizzare la sua vendetta».

«Oltre ad una ristampa in gran formato che valorizza la potenza dello story-telling di Jim Lee» prosegue l’annuncio, «in questo epico crime-thriller troverete un’intervista che Bob Greenberger, il senior editor dell’epoca, realizzò in chat-room con Jim Lee e Jeph Loeb, ma anche tantissime cover delle edizioni speciali americane, un ricco apparato redazionale con commenti dell’artista, numerosi sketch e tavole originali, oltre alle sei pagine estratte da Wizard #0 e a una mini-storia di due pagine originariamente pubblicata solo online!»

DC-Absolute_BATMAN-HUSH_interni_p12-229Una saga certamente importante nella lunga epopea batmaniana. Sul nr. 17 della nostra rivista digitale, Andrea Voglino aveva ripercorso per noi i momenti topici di questa stessa epopea, ed ecco cosa ha scritto a proposito di Batman: Hush,: «Non scherziamo. Il miglior Batman di Jeph Loeb non è questo. Semmai, quello di Il lungo Halloween, realizzato a quattro mani con l’artista Tim Sale e preludio ad altre interessanti prove in ambito DC e Marvel. Ma fatta questa doverosa premessa, Hush mantiene comunque una sua dignità tamarra: è il primo grande successo Bat dopo la magra dei tardi anni ’90. Segna l’esordio in ambito DC di una rock star del fumetto come Jim Lee. E presenta al pubblico appunto Hush, un villain che si pone come l’autentico “doppio” malvagio di Bruce Wayne, stronzissimo fin da piccolo, tanto da accoppare papà e mamma. Valore artistico tutto da discutere, con gli amanti del personaggio equamente divisi fra fan sfegatati e detrattori: ma a livello di documentazione, un must assoluto».

Post correlati