In occasione della prossima edizione di Romics (1-4 ottobre 2015), verrà presentata in anteprima la serie DK con la partecipazione di autori e disegnatori della collana. Per la prima volta dopo 53 anni di storia, la Casa Editrice Astorina pubblicherà una nuova testata, “altra” da Diabolik: DK, che affiancherà lo storico fumetto. Per ora, la collana sarà costituita da quattro uscite mensili, a partire dal 1° novembre 2015, di albi a colori da 72 pagine di grande formato.
Durante la manifestazione, sarà anche allestita la mostra Da Diabolik a DK, che racconterà, con tavole originali e riproduzioni a colori, l’evoluzione grafica del personaggio dalle origini alla nascita del suo “altro”.
diabolik_DK-nov_2015Forse mai, come nel caso di DK, i potenziali lettori hanno potuto seguire passo passo l’evoluzione di un’idea, del progetto di un nuovo personaggio a fumetti. Si cominciò a parlarne in Astorina intorno al 2010, coinvolgendo amici e fan per capire quale sarebbe stata la reazione del nostro – e non solo – pubblico alla proposta di un “Diabolik 2.0” (così era definito all’inizio, provvisoriamente, il progetto).
Se al principio Mario Gomboli aveva pensato di scrivere soggetti e sceneggiature, presto si rese conto che l’impegno sarebbe stato superiore alle sue disponibilità di tempo (e di cervello).

Così decise di coinvolgere come sceneggiatore un “vecchio” compagno di avventura, Tito Faraci, con cui aveva già cofirmato decine di diabolike storie.

Che i disegni sarebbero stati affidati a Giuseppe Palumbo, invece, era scontato sin dalla prima ora: soltanto lui poteva reinterpretare il personaggio storico, come già aveva dimostrato gestendo magistralmente la collana primaverile del Grande Diabolik. Per saggiare le reazioni del pubblico, in occasione di Lucca Comics & Games 2012 venne presentato il volume DK, Work in progress.
Coerentemente al titolo, l’opera presentava una ventina di tavole finite e colorate, altre solo a china, altre ancora a matita per concludere con i testi di una sceneggiatura e di un soggetto.

Un “lavoro in corso”, appunto. Commenti e critiche suggerirono non pochi ritocchi alla proposta iniziale, a cominciare dalla cicatrice sul sopracciglio che oggi caratterizza il personaggio. Personaggio che doveva essere orgoglioso di chi l’aveva ispirato (non a caso i comprimari sono fisicamente cloni di Ginko e Eva Kant, anche se qui non hanno ufficialmente nomi propri) ma contemporaneamente distinguersi narrativamente da chi l’aveva preceduto. Così gli otto capitoli che componevano il volume vennero ritoccati, completati in ogni dettaglio e raccolti in un albo pubblicato nel 2013 all’interno della collana Il Grande Diabolik. Con un rimarcabile successo, superiore alle aspettative, che rinforzò la determinazione degli autori nel portare avanti l’operazione e dare una vita autonoma a DK.

Così, dal primo novembre, DK è in edicola con una miniserie di quattro uscite mensili, formato e foliazione particolari, mai visti nella produzione editoriale di Astorina; all’interno della minicollana, quattro capitoli inediti intervallati da quelli già pubblicati, ma riveduti, corretti e arricchiti di nuove tavole: è questa la conclusione del “work in progress” di quattro anni fa? Sì, ma solo provvisoriamente.  Non a caso abbiamo scritto accanto alla testata: Prima Stagione.

dk_2DK – PRIMA STAGIONE
Una miniserie di quattro uscite mensili

N° 1 – 1° Novembre 2015
DK – Il morto, Il massacro, La trappola
Data uscita: 1° novembre 2015
Soggetto di Mario Gomboli
Sceneggiatura di Tito Faraci
Disegni di Giuseppe Palumbo
Copertina di Matteo Buffagni
Prezzo: 3,50 euro
Pagine: 72
Formato: 17×26 cm
In 72 pagine a colori, i primi 3 capitoli (di cui uno assolutamente inedito e gli altri riveduti, corretti e arricchiti di nuove tavole), della saga di DK, il personaggio “altro” da Diabolik.

N° 2 – 1° Dicembre 2015
(Il ratto, La giudice, L’incontro)

N° 3 – 1° Gennaio 2016
(I colpi, L’inganno, Arrivederci)

N° 4 – 1° Febbraio 2016
Totalmente inedito!
(Incroci, L’evasione, Game over)

(comunicato stampa)

Post correlati