aforismi_burattiniBen noto al popolo fumettivoro come curatore della testata di Zagor, oltre che nella sua veste di uno dei più prolifici sceneggiatori dello stesso Spirito con la Scure, Moreno Burattini si propone ora al pubblico in veste di autore di aforismi e di massime.

Chi lo segue sui social network sa benissimo che non manca mai di proporne di ogni genere. Giusto per citarne qualcuno tra i più recenti che abbiamo trovato sulla sua pagina Facebook, eccovi «“Sei unico” non è necessariamente un complimento», «Se rinasco non voglio essere alto o avere gli occhi azzurri. Mi basterebbe esser uno di quelli che non ingrassano pur mangiando come maiali», «La giornata mondiale della felicità cade una volta l’anno. Esattamente la media delle giornate di felicità nella vita reale», «I ricercatori italiani principalmente ricercano fondi per continuare le loro ricerche», «Il cartone animato con più parolacce è Wyle Coyote: tutte le volte che lo struzzo dice qualcosa devono coprirlo con il bip bip» o anche «Lo scienziato che ha teorizzato il punto G forse si sbagliava ma chissà quanto si è divertito a fare le ricerche».

Massime e battute che ora sono raccolte in Utili sputi di riflessione – Aforismi sulla vita e altre parti del corpo, volume edito da Allagalla che sarà presentato nell’ambito del Salone del Libro di Torino (chi fosse in fiera ha due possibilità: domenica 17 maggio alle 18, presso lo stand della Regione Piemonte, nel padiglione 1, oppure lunedì 18 alle 12.oo in Sala Arancio), e in seguito anche nell’ambito di Albissola Comics (Albissola Marina, SV, domenica 24 maggio alle 11.30).

Il volume è impreziosito dalla presentazione di Giuseppe Noto (docente di filologia e linguistica romanza presso l’Università di Torino) e dalla copertina di Lucio Filippucci, ma soprattutto da una galleria di illustrazioni inedite di grandi disegnatori italiani, anche bonelliani, ma non solo: Sergio Algozzino, Fabiano Ambu, Stefano Babini, Emanuele Barison, Michele Benevento, Alessandro Bocci, Giuseppe Camuncoli, Raffaele Della Monica, Giuseppe Di Bernardo, Roberto Diso, Maurizio Dotti, Lucio Filippucci, Nicola Genzianella, Sergio Giardo, Nik Guerra, Mauro Laurenti, Giuseppe Manunta, Giacomo Michelon, Alessandro Piccinelli, Giuseppe Prisco, Michele Rubini, Fabrizio Russo, Gianni Sedioli, Giorgio Sommacal, Laura Stroppi, Walter Venturi, Marco Verni e Silvia Ziche (avessi detto un prosciutto!).

Post correlati