Napoli Comicon 2014 – Dall’1 al 4 maggio 2014 – Mostra d’Oltremare, Napoli – Orari:  10.00-20.00  – Ingresso con biglietto unico valido 4 giorni: 12 €; ridotto: 8 €

NapoliComicon_2014Sedicesima edizione di una manifestazione che si va via via affermando come una delle più importanti d’Italia. Tema portante: il rapporto fumetto-cinema. Il programma dei quattro giorni è davvero ricchissimo, per cui non possiamo fare altro che rimandarvi al rinnovato (e complicato) sito della manifestazione per esaminarlo con calma.
Noi l’abbiamo già fatto, e – tra le tante iniziative per cosplayer, appassionati di giochi, cinema, videogames e chi più ne ha più ne metta – vogliamo indicarvi ciò che invece è, a nostro avviso, di particolare interesse dal punto di vista fumettistico.
Cominciamo dalle mostre: interessantissime quella per i 90 anni del Giornalino (ve la anticipavamo qui) e la collettiva di Futuro Anteriore, dedicata come ogni anno ai migliori autori italiani emergenti. Quest’anno si sovrappone all’esposizione organizzata dal Centro Fumetti Andrea Pazienza (nel suo venticinquennale) che propone i grandi fumetti da cui sono stati tratti dei film, da The Spirit a Kriminal, da Tex a Barbarella, da Popeye a V for Vendetta.
carnetMolto originale è Ri-Tratti, mostra del giovane fotografo napoletano Simone Florena, che ha appunto ritratto grandi protagonisti della Nona Arte. Il fumetto prima del film espone invece esempi di storyboard cinematografici, probabilmente il momento in cui più che in in ogni altro la Settima e la Nona Arte si trovano a contatto. Inoltre: la personale di Gipi e quella dell’illustratore inglese Dave McKean; Comicon Kid, dedicata ai più piccoli e realizzata con Tunué; Headrest, dedicata alle nuove leve del fumetto finlandese. Ah, c’è pure la Pimpa di Altan, sebbene “fuori salone” (è all’Hde in via Giuseppe Fiorelli 12). Come fuori salone è pure Carnet de Voyage, grandi città reinterpretate a fumetti e piazzate direttamente all’Aeroporto Internazionale di Napoli come benvenuto ai visitatori di Comicon.

Tra i grandi nomi ospiti dei padiglioni, citiamo: Giacomo Bevilacqua, in carne, ossa e Panda; l’irriverente Don Alemanno; il marvelliano Stefano Caselli; l’eclettico Riccardo Burchielli, una carriera da John Doe a Batman, da Eura a Vertigo a Dark Horse; il cover artist Francesco Mattina; Elena Casagrande, la cui matita è al servizio di case quali IDW, Marvel e Renoir; il britannico Simon “Lobo” Bisley.

paperinoPassando ai cartoon, sabato 3 maggio alle 16.00 avrà luogo la celebrazione di dieci anni di trasmissioni televisive, attraverso le sigle dei cartoni animati. Maurizio Nataloni ci parlerà dell’arrivo dei cartoni animati attraverso le video sigle che hanno fatto storia. Ospite Enzo Polito,voce dei Galaxy Group, interpreti di Mazinga Z e Astroganga tra gli altri. Intanto, gli 80 anni di Paperino (che comparve nel corto The Wise Little Hen nel 1934) sono il motivo di una serie di incontri e proiezioni dedicati al mitico Donald Duck.

Infine, per gli appasionati di manga e di tutto ciò che fa Giappone, prevista la presenza del mangaka Yoshiyasu Tamura, oltre che del gruppo dei Kamui – maestri di esibizioni con la spada –, del fotografo Naoya Yamaguchi e della cantante Mika Kobayashi, notissima in patria anche per le sigle degli anime.

(27/04/2014)