Napoli Comicon – Dal 28 aprile al 1° maggio 2012 – Mostra d’Oltremare, padiglioni 1-3 – Orari: dalle 10:00 alle 20:00 – Ingresso: biglietto unico valido per tutti e quattro i giorni 12 euro; under 12 e over 65: 8 euro

Il Fumetto incontra le altre Arti: ecco il tema di queste edizioni del Salone partenopeo, inaugurato l’anno scorso, torna anche per questa edizione. Vengono indagati i rapporti tra il Fumetto (convenzionalmente noto come la Nona Arte) e le altre arti, dal cinema alla pittura, dalla musica all’architettura, e non solo. Nel 2011 era sotto i riflettori il rapporto tra Fumetto & Musica; quest’anno l’approfondimento tematico riguarda Fumetto & Letteratura.
La mostra principale in programma è Storie parallele: letterature e fumetti in Italia. Spesso accomunati come parenti, Fumetto & Letteratura sono più spesso gerarchizzati, ahinoi a sfavore delle “nuvolette”… In realtà si tratta di due linguaggi ben diversi, con strutture e fruizioni definite. Spesso però questi due media si sono incontrati, e questa mostra vuole indagarne le intersezioni e i momenti salienti, oltre a mostrare l’attualità della relazione. In mostra quindi tavole originali di questi momenti d’incontro fra i due linguaggi, a partire da quello che viene considerato uno delle prime fusioni delle due Arti, ed anche uno dei suoi momenti più “alti”, ovvero il Poema a Fumetti del grande scrittore Dino Buzzati, che nel 1969 si cimentò con il disegno: in esposizione alcune tavole originali dell’opera dell’autore di cui peraltro ricorrono proprio nel 2012 i 40 anni dalla scomparsa. Inoltre, omaggi espositivi ad albi a fumetti di prossima o recente uscita attinenti al tema, come la riedizione del Gian Burrasca di Gianni De Luca per Black Velvet, la biografia di Philip K. Dick di Francesco Matteuzzi e Pierluigi Ongarato per Becco Giallo, l’anteprima dell’adattamento di Gud di un testo di Dacia Maraini per Tunué (La notte del Giocattolo), lo stupefacente graphic novel Sweet Salgari, ispirato alla biografia del padre di Sandokan, a firma di Paolo Bacilieri.
Tra le altre, segnaliamo le due mostre dedicate ad altrettanti importanti anniversari del mondo del fumetto italiano, ovvero l’esposizione dedicata ai 30 anni di Martin Mystère di Alfredo Castelli e Cinquant’anni vissuti diabolikamente sul personaggio delle sorelle Giussani (in mostra dal 6 aprile al PAN di Napoli), e l’esposizione relativa al lancio italiano del tanto atteso Reboot delle serie DC Comics, già iniziato alcuni mesi fa negli USA. La casa editrice RW-Lion porta a Napoli una mostra di tavole e materiale preparatorio di alcune delle firme più importanti, fra cui Lee Bermejo, Jim Lee, David Finch e Alberto Ponticelli, questi ultimi ospiti in fiera.
Napoli Comicon è ovviamente anche molto altro. Il programma completo è disponibile sul sito della manifestazione.

(estratto dal comunicato stampa della manifestazione)