Torino Comics 2012 – dal 13 al 15 aprile – Lingotto Fiere Padiglione 3

Diventa “maggiorenne” la fiera fumettistica torinese giunta quest’anno alla diciottesima edizione. Lo ricorda l’organizzatore della manifestazione Vittorio Pavesio nella presentazione al catalogo di Torino Comics 2012, tracciando un programma dell’evento:
“Eh sì, lo confermano gli anni riportati su una immaginaria carta d’identità: sono 18. Vissuti intensamente, ci verrebbe da aggiungere, dai timidi esordi a Torino Esposizioni al trasloco al Lingotto Fiere, dall’incontro con maestri del fumetto del calibro di Will Eisner e Scott McCloud al gradito ritorno a Torino di alcuni di loro, come Don Rosa, letteralmente assediato da amici e fan durante la scorsa edizione.
Il 2011 si è concluso con una brutta notizia, la scomparsa del patriarca per antonomasia delle nuvolette tricolori, Sergio Bonelli. Fu creatore e sceneggiatore di personaggi intramontabili, scoprì geni del calibro di Tiziano Sclavi e Alfredo Castelli. A Torino Comics fece visita più di una volta, sempre signorile, sempre appassionato delle avventure meravigliose nel reame dell’immaginazione. Ci mancherà, naturalmente. Ma noi guardiamo avanti, proprio come lui ci direbbe di fare. Restando noi stessi, innanzitutto, e con i tempi che corrono non è certo poco. Quest’anno abbiamo il piacere di avere ospite in fiera Terry Moore, una delle voci più brillanti del fumetto americano, narratore di razza abile come pochi altri a ritrarre splendidi personaggi femminili con il carisma delle dive e la profondità psicologica di persone reali. Presentiamo nuovi progetti editoriali targati Pavesio, che coinvolgono sceneggiatori affermati come Bepi Vigna e disegnatori strabilianti come Patrizio Evangelisti. Schieriamo un manipolo di artisti con i controfi occhi, pronti per dediche e disegni, come Max Frezzato, Gabriele Dell’Otto, Paolo Barbieri e molti altri. Diamo vita ai mille mondi contigui al fumetto dentro e fuori dalle aree tematiche, siano i Games, il Cosplay, il Quartiere Giapponese o lo Star Wars Fest”.

Per maggiori informazioni è consultabile il sito della manifestazione.